Letters from the Electric Elders

Il laboratorio condotto da Alessandro Sciarroni circa un anno fa ha lasciato un segno nella città di Recanati. Gli Electric Elders che si erano incontrati sul palcoscenico del Teatro Persiani hanno continuato a frequentarsi e ci hanno chiesto di poter proseguire l’esperienza attraverso nuovi percorsi. Abbiamo così coinvolto la coreografa Helen Cerina che aveva già incontrato il progetto Transparent Boundaries a Salts Mill. Il gruppo ha iniziato a lavorare nel gennaio 2014 in un laboratorio dal titolo Nostro tempo presente che aveva come obiettivo l’indagine sull’oggi del corpo di ogni partecipante.

Lo scorso 18 maggio la performance finale: LETTERE.

Lettere è l’esito dell’incontro tra me detta la Coreografa e alcuni cittadini Recanatesi detti gli Electric Elders. La danza contemporanea è stato il nostro campo di incontro e, a volte, anche di scontro. L’ambizione era quella di raccontare il posto della storia nelle storie di ciascun elder ma la danza non può raccontare quello che la parola sa fare meglio, ciò che però il corpo sa esprimere è lo scorrere del tempo, gli umori, l’imbarazzo, la forza, la stanchezza, lo sbalordimento. Davanti ad un coro di gesti che tengono-battono-sbattono il tempo, i corpi scrivono lettere. A chi vengono scritte non ci è dato sapere ma ci è dato ammirarne i geroglifici incidere lo spazio con segni di storia vissuta e che immediatamente svaniscono.

Guarda il video | Look at the video HERE | QUI

 

 

One comment on “Letters from the Electric Elders

  1. lesley on said:

    Dear Electric Elders and Helen
    thank you a hundred times, you have created such a beautiful and inspirational performance. Incredible.
    Lesley

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

HTML tags are not allowed.